Artèmis Peristeràkis – Dialogo con un Velo/Διάλογος με ένα Πέπλο 2009

Asproùda di Santorini

Alcol: 14%

Ha dormito per dieci anni e sei mesi Sous Voile, sotto un Velo de Flor, sotto un Peplo, dentro una botte scolma. La rarissima Asproùda delle Isole Cicladi, di Santorini, di Paros o di Naxos (come in questo caso), strizza l’occhio allo Jura e al “collega” Savagnin e ci regala il primo Vin Jaune greco. Le evidenti note ossidative e la grande intensità olfattiva stimolano la curiosità del naso, dove -inizialmente- abbiamo la percezione di trovarci davanti a un vino fortificato (ma non è così). Estratto di radici di genziana, terra cruda, albicocca secca, nocciola acerba, cardo bianco, elicriso e spezie orientali compongono un bouquet bizzarro e di gran carattere. Al palato il sorso tagliente e salato, la buona consistenza e la lunga persistenza raccontano la particolarità e l’originalità di un esperimento -a mio avviso- riuscito. Inusuale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.