Kortavebis Marani – Rkatsiteli 2016

il

Rkatsiteli (100%) – 11,8%

SPRING

The wood is decked in light green leaf.
The swallow twitters in delight.
The lonely vine sheds joyous tears
Of interwoven dew and light.

Spring weaves a gown of green to clad
The mountain height and wide-spread field.
O when wilt thou, my native land,
In all thy glory stand revealed?

Ilia Chavchavadze (Kvareli, 1837 – Mtskheta, 1907)


“Quando ti rivelerai, mia terra natale, in tutta la tua gloria?”, si chiede uno dei padri fondatori della Georgia moderna. Qui e ora, per esempio. “La vite solitaria versa lacrime gioiose di rugiada e luce intrecciate”; è il Rkatsiteli, in tutta la sua bellezza. L’antichissima uva georgiana brilla nei nostri calici e avanza gloriosamente nelle nostre preferenze. Rivela la sua identità forte, leggiadra e stratificata con l’intensa mineralità calcarea, i sentori affumicati e quelli di bosco, la resina, il miele, l’albicocca, gli agrumi, la mentuccia e l’elegante gelsomino, per finire -splendidamente- con la piccola pasticceria. La freschezza, la complessità, la grazia del sorso e il lungo ricordo che lascia, può rendere fiero Ilia Chavchavadze e tutti i georgiani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.