Mandili – Mtsvane 2015

Mtsvane (100%) – 12,5%

Vorrei donarti

questa terra
incrocio tra presente, passato e futuro

Vorrei donarti
tutti i suoi sapori

I suoi profumi

Tutte le sfumature del cielo

Tutte le sfumature dell’erba

La freschezza dei torrenti

L’acqua pura

I minerali del sottosuolo

Vorrei donarti

La forza dei contadini

La passione dei viticoltori

Tutte le note delle canzoni della terra

Tutti i racconti della tradizione

La prima vigna di Noè

Non posso

Allora ti dono un calice di Mtsvane

 

Agnese

Okro’s Wines – Saperavi Budeshuri 2014

Budeshuri Saperavi (100%) – 12%

Caleidoscopio di luce

Razze

Specie

Colori

Gli alberi ondeggiano

Le farfalle si librano nel cielo

La terra profuma

Il mare risacca

Le stelle sorridono

I fiori rispondono

L’uomo che ama

vede

 

Agnese


Anfora georgiana colma di terra, ciliegie croccanti, more e ribes nero, mandorle tostate e viole appassite. Rinfrescante, appagante, elegante, dal tannino rotondo e dal sorso profondo ed etereo, complesso e nello stesso tempo leggero come un fringuello coloratissimo che vola via veloce. Splendido.

 

 

 

Our Wine – Goruli Mtsvane “Grand Cru Chortauli” 2015

Mtsvane (100%) – 13,8%

Sole di primavera

Illumina discreto

il mio essere

E io vedo

Ascolto

Tocco

Scopro

Accetto

 

Agnese


Our wine, our love. Riuniamoci intorno a una tavola, riempiamo i kantsi, brindiamo alla terra con il discorso del “Tamada”. Il simposiarca Soliko unisce passato, presente e futuro versando il suo discorso nei corni potori; è lo stesso Goruli Mtsvane che parla, mentre noi, in piedi, assaggiamo il primo sorso in silenzio. Racconta di persone autentiche, di radici profonde, di erbe amare bagnate dalla rugiada, di agrumi citrini astringenti e di fiori gialli primaverili. Parla dei qvevri, costruiti con maestria da nonni, padri, figli.. della rusticità vinosa del grappolo macerato e dell’eleganza delle resine millenarie. La freschezza e l’intensità del sorso ci dà la spinta per intonare un canto tradizionale; la polifonia riempie di emozione l’aria e rende il momento magico, accompagnato idealmente dallo Mtsvane. Gaumarjos!*

 

*alla salute

Clos du Tue Boeuf – La Caillère Qvevri 2013

Pinot Noir (100%) – 11,5%

Un succo d’uva, puro e di gran carattere. Macerato e affinato lungamente in qvevri (12 mesi), si presenta torbido, con un bel colore rubino chiaro. E’ uno di quei vini dove la rusticità si fonde con l’eleganza in un assaggio che spiazza, che rifiuta classificazioni di ogni tipo. Alla fine dei giochi si viene conquistati dalla versione anforata de “La Caillère” (esiste anche la versione in botti da 400 litri), così come Thierry Puzelat è stato conquistato dalla millenaria tecnica di vinificazione georgiana. Lamponi e ciliegie acerbe, rabarbaro, alloro e pepe nero al naso, e chiusura su note leggermente selvatiche. Grande freschezza, acidità spinta, frutta rossa e tannini gustosi; finezza rustica che invoglia a riempire il calice, ancora ed ancora…

Kabaj – Amfora 2007

Rebula (60%), Malvazija (20%), Zeleni Sauvignon (Ex Tokaj) (20%) – 13%

Il Francese Jean-Michel Morel, oltre ad innamorarsi di Katja Kabaj e stabilirsi in Goriška Brda, si innamora anche dell’antico modo Georgiano di vinificazione delle uve in anfore (Qvevri) interrate. Studia e impara quest’arte proprio in Georgia e porta con sé, sul Collio Sloveno, diversi di quei bellissimi vasi. Jean-Michel è membro dell’Associazione Xeloba Kartuli (www.Kvevri.org) e produce l’Amfora, un blend di Ribolla Gialla, Malvasia e Friulano. Le uve macerano, fermentano e riposano per quasi un anno nelle anfore di terracotta “avvolte” dagli elementi caratteristici di questo territorio, la marna argillosa (Opoka) e la sabbia calcificata (arenaria), per poi trasferirsi in botti grandi di rovere francese per un ulteriore anno. Ancora dodici mesi in bottiglia e poi troviamo il nettare pronto nei nostri calici, con il suo affascinante colore ambrato. Ricco e variegato, con una leggera ossidazione, profuma di frutta gialla candita e frutta secca, spezie piccanti e dolci e miele. Evidenti sono le note verdi, balsamiche e affumicate, come quelle di terracotta. Elegante, complesso e aromatico, al palato si presenta fresco e sapido, carnoso e consistente, dal tannino sottile e dalla durata infinita. Intenso, come le emozioni che sa regalare.