Fabbrica di San Martino – Bianco 2015

Vermentino, Malvasia, Trebbiano – 13%

Stimola le funzioni gusto-olfattive e fa innescare un processo di dipendenza, in modo tale da far prendere in considerazione la possibilità di finire la bottiglia da soli. Rivitalizza i sensi assopiti, infonde ottimismo, vitalità ed energia positiva. Pesche sciroppate e albicocche, fiori di campo ed erbe, spezie e gesso. Sale piccante in bocca, freschezza minerale e grinta polposa. Ottimo adesso, migliorerà ancora nel tempo; bisognerebbe aspettarlo ma come si fa a resistergli?!

Alice Iacono -Bajola 2013

Vermentino, Sauvignon Blanc, Viognier, Incrocio Manzoni, Malvasia delle Lipari – 13,5%

Il calore del sole ancestrale trapassa la nebbia dei tempi moderni, entra sotto la pelle (bajo la piel) e diventa sangue nelle vene della terra ischiana; macera milleni nel palmento della storia e si propone come l’antico che avanza. Un flusso inarrestabile di vita, un distillato di mineralità, erbe balsamiche ed anice stellato, pesca succosa, punch al mandarino e cedro candito, crosta di pane, zafferano e mandorla, travolge l’odorato e prepara le papille gustative all’impatto. Salato, sostanzioso, flessuoso, semplicemente complesso, diventa il sacramento della Terra Madre che infonde la grazia nell’anima nostra.

Massa Vecchia – VeraMente 2014

Vermentino (80%), Trebbiano (20%) – 11%

Solare, intenso, sincero, radicato, appassionato, rurale; VeraMente. Bicchiere pieno di limoni e albicocche, timo e maggiorana, zenzero e lacrime di ambra, un pezzo di terra toscana e una spolverata di talco mentolato. Vibrante energia al palato, freschezza salata che elettrizza; detta il ritmo della bevuta -sostenuto- e profonde ottimismo. Essenza appagante.

 

Tenute Dettori – Bianco 2014

Vermentino (100%) – 15,5%

Il cuore palpitante, la discesa precipitosa nel giardino, i sensi appuntiti; Fefè si fa coraggio, respira profondamente, si avvicina lentamente ad Angela. I suoi polmoni si riempiono dei profumi ubriacanti della notte; albicocche, pesche, agrumi canditi, fiori bianchi esuberanti ed erbe mediterranee. Il leggero vento gli accarezza il viso e trasporta il mare nei suoi occhi e nelle sue orecchie. Lo iodio lo rigenera e le labbra di Angela, così salate, così dolci, lo conquistano definitivamente. La tensione iniziale “si scioglie” in un travolgente, sensuale, corposo, torbido, interminabile bacio. Indimenticabile.

Azienda Agricola Andrea Pecunia – Terre Sospese 2015

Bosco, Vermentino, Bianchetta – 12%

L’anima delle Cinque Terre custodita in anfore di terracotta;  la costa sud di Riomaggiore nello sfondo, il sale grosso iodato frantumato col pestello, il respiro di risacca, i favi colmi di miele, la frutta scaldata da un sole arancione che dona colore e succo. Fra sentieri interroti e altri ancora da scoprire, gli arbusti sospesi tra terra e cielo, gli aromi di fiori bianchi e di erbe aromatiche. Purezza, sapore, freschezza, emozione. E’ il vino di Andrea Pecunia.