Andréa Calek – Chatons de Garde 2014

Syrah (100%) – 13% La Syrah, l’Antica Persia, Omar Khayam e le sue quartine I L’Iram è, in fede, svanita con tutte le sue rose, la sette volte inanellata coppa di Jamshid nessuno più può trovare; ma ancora il vino si accende di rubino, ancora il giardino rifiorisce dove scorre l’acqua. II Alcuni vivono per…

Domaine Léon Barral – Faugères 2014

Carignan, Grenache, Cinsault – 13,5% Finezza e schiettezza raggiungono l’equilibrio e proseguono insieme armonicamente, attingendo dalla sorgente della biodiversità di un magnifico territorio come quello di Lentheric. Erbe fresche e secche, spezie frantumate, piccoli frutti rossi, fiori, terra e aria pulita offrono un bouquet tanto complesso quanto “succulento”. Una spina pungente attraversa il corpo sinuoso…

Geschickt – Edelzwicker 2015

Gewürztraminer, Riesling, Sylvaner, Chasselas – 13,5%  “L’insostenibile leggerezza dell’essere”.  Si riferisce al periodo tra la primavera di Bologna e la successiva invasione dalla parte dell’estate. Il rimedio contro la calura è la semplicità, la freschezza, l’aromaticità di un sorso (di molti sorsi) fruttato, floreale, secco, leggero e divertente, fatto con l’assemblaggio di uve nobili, come…

La Cave Des Nomades – Le Pirate Qui Chante 2016

Grenache Noir (100%) – 14% La nave pirata approda nel porto di Balneolis e fa razzia di vino delizioso per le gole assetate della ciurma. “I pirati ballano sul ponte delle navi e le casse scassano se mancano le chiavi I barili svuotano bevendo a più non posso quando si ubriacano finiscono nel fosso” Attratti…

Mas Costefère – Vieilles Vignes 2016

Carignan (100%) – 13,5% Le temps fait tout; e il lavoro duro del paysan vigneron, e il passo lento del cavallo tra i filari. Purezza concentrata, pura concentrazione; tra terra e rocce, le vecchie viti di Carignan, qui dal 1919,  stillano eleganza e sostanza dal profondo delle loro radici, offrono frutti scuri carnosi e fiori…

Domaine Viret*Terre de Cosmoculture – Les Colonnades 1999

Grenache centenaire in prevalenza, Mourvèdre, Carignan – 15% Morbida come le curve del Tao completa e nello stesso tempo mancante Mancanza che invita alla ricerca della pienezza Sensuale magica e misteriosa senza pietre né peccato Profumata Sensuale Appagante Nel vino la verità della vita   Agnese Ritorno alla natura attraverso la coltivazione della terra, ritorno…

Henri Milan – Clos Milan 2007

Grenache Noir (80%), Syrah (20%) – 14% Materia alla ricerca del pertugio del decanter che, una volta individuato, libera tutta la sua forza, la sua intensità e la sua ricchezza come in una pentola a pressione, fino a farla fischiare di stupore, ammirazione e felicità. A questo punto è pronto il Clos Milan per i…

Laherte Frères – Champagne Blanc de Blancs Brut Nature Magnum

Chardonnay (100%) – 12,5% Abile spadaccino dai movimenti fluidi e precisi, rotea la lama come bacchetta magica creando vortici di bollicine esuberanti, fragorose e fragranti e infilza le papille gustative con precisione chirurgica. I fiori bianchi, la susina, il cedro, la mandorla, il gesso fluttuano onirici sopra i nostri calici prima di conficcarsi, leggiadri ma…

La Batossay – Ouech’ Cousin 2017

Grolleau Noir (100%) – 11% Se hai paura della puntura di una zanzara lascia perdere Quella stilla di sangue che fa vivere un’altro essere vivente e non ti toglie niente non fa per te Non potrai mai pungere la terra aspirarne il sangue rosso vivo quasi frizzante -tanto è vivo- Non potrai mai dare alla…

Bourgeois-Diaz – Champagne “3C Trois Cepages” Brut Nature

Pinot Meunier (43%), Pinot Noir (34%), Chardonnay (23%) – 12% I tre vitigni che hanno fatto la fortuna dello champagne ci regalano una bollicina cremosa e molto fine, assolutamente equilibrata, fruttata e spiccatamente minerale. Ricco e complesso il naso evoca frutta matura variegata (agrumi, mela, ribes, lampone), crosta di pane, noci e miele, spezie dolci…

Daniel Sage – Abreuver ses Sillons 2016

Gamay (100%) – 13,5% Selvatico, spontaneo. Vibrazioni buone, ciliegie succose e bacche scure, arbusti ed erbe aromatiche, fine mineralità dai risvolti affumicati e tanto carattere. Esplosiva espressività, sorso selvaggio che -pian piano- si lascia domare, fresco, agro, dolce; ancora ruggente, scuro e accigliato, poi silenzioso, profondo, meditativo; infine aperto, scorrevole, delizioso. Ancora una volta Daniel…