Laureano Serres Montagut | MENDALL – aRROSE’ 2016

Maccabeo, Tempranillo – 11,25% Scocca la freccia Dritta Veloce Precisa Taglia l’aria e la ferisce Lo squarcio sanguinante Monito La perfezione non ci è dato di raggiungere in questa vita Forse è così O forse una freccia un giorno passerà   Agnese Silenzio. Calma. Riposo. Il sole negli occhi, i muscoli rilassati. Il respiro, lento,…

Anatolikos Vineyards – Fine Rosé 2016

Mavroudi (60%), Assyrtiko (40%) – 12,5% Il sole tramonta nell’inconscio Riaffiora all’alba Nel pomeriggio domina l’Io La notte prende le sembianze della luna La luna sorge illumina il mare L’acqua diventa rossa Le conchiglie tornano ambra La sabbia calda e nera come Lilith mostra le orme dell’immaginazione che va Si tuffa Nuota Incontra In superficie…

Podere Pradarolo – Velius Brut Rosé 2014

Barbera in prevalenza, Croatina – 12,5% Brilla la luce nell’erba La rana immobile aspetta il bacio La ragazza sogna il bacio dell’amato Il grillo canta La luna è appena sorta In lontananza si sentono due calici Si baciano e il cin-cin dà l’inizio al potere dell’amore La rana si trasforma la ragazza arrossisce Il grillo…

Lammidia – Rosato 2015

Montepulciano d’Abruzzo (100%) – 13% Un rosso travestito da rosato o un rosato travestito da rosso? Un roSSato, divertente, giocoso e diretto. Fragoline di bosco e ciliegie, melograno e ribes rosso, petali di fiori primaverili e grani schiacciati di pepe bianco. Freschezza fruttata, fragranza e sostanza. Disseta e scorre via veloce, lasciando -però- un ricordo…

Vittorio Graziano – Smilzo 2015

Uva Tosca, Clone di Sorbara, “Non so cos’altro” – 12% Smilzo. Asciutto. Essenziale. Incredibilmente buono. Rosato rifermentato in bottiglia fatto con uve avvolte dal mistero e di origini sconosciute. Il territorio emiliano ringrazia e nella persona di Vittorio Graziano lancia un’offensiva di allegria contagiosa. Figlio dei fiori, secco, dissetante e rilassante, abbraccia tutti e li…

Vigneto Saetti – Il Cadetto 2015

Lambrusco Salamino (di Santa Croce) (100%) – 12% Di trama fitta, a partire dall’etichetta in tessuto, richiama fiori primaverili e la polpa di frutti rossi spremuti con le mani, facendoli schizzare e colorare la camicia bianca di un rosa intenso. Al secondo tentativo (stavolta nel calice), la trama fitta è quella delle bollicine, finissime e…