Meyer-Fonné – Cremant d’Alsace Brut Extra

 Pinot Auxerrois in prevalenza, Chardonnay, Pinot Blanc, Pinot Noir – 12%

Stelle filanti

Festa divina

Schioppetta l’oro

età solare della vita

E poi l’arco discendente

Arcobaleno di livelli

A ognuno il suo

Quel che può ascoltare

In fondo all’arcobaleno

c’è sempre il tesoro.

 

Agnese

Stéphane Tissot – “BBF” Crémant du Jura

Chardonnay (100%) – 12,5%

Una spuma fine ci introduce in un’esperienza gusto-olfattiva ricca, complessa, profonda, unica! Il raffinatissimo carattere ossidativo e la mineralità gessosa, diventano il “red carpet” dove le star esibiscono il loro lato migliore; grano tostato, mela grigliata, pera matura, mandorla amara e limone. Un pizzico di sale, l’ottima freschezza, la bollicina stuzzicante e la struttura importante, ci portano verso un finale gioioso, minerale e lungo. Un Crémant che non ha niente da invidiare ai migliori champagne.

Binner – Crémant d’Alsace Extra Brut Zéro Dosage 2008

Riesling in prevalenza, Pinot Noir, saldo di Auxerrois – 12% 

L’intensità è il trait d’union fra la vista, l’olfatto e il gusto; dal colore dorato alla bollicina insistente e persistente, dal naso marcato e complesso al gusto deciso. Finissima e pronunciata mineralità, mele e miele, bouquet floreale e ossidazione controllata. Un sorso strutturato, spiccatamente fresco e salino, si impossessa del palato e non lo lascia più. Bolla insolita, nobile e plebea; e anche qui si parla di trait d’union. Buonissima.

Stéphane Tissot – “Indigène” Crémant du Jura Extra Brut

Chardonnay (50%), Pinot Noir (40%), Poulsard (5%), Trousseau (5%) – 12,5%

E’ come l’aria frizzante in una mattina d’estate in collina, profumata, delicata e rigenerante. Numerosissime perline si dissolvono, liberando la freschezza delle mele e sottolineando un effetto ossidativo, del lievito fresco, degli agrumi e dei fiori d’arancio, dei piccoli frutti rossi, del pane tostato e del gesso. La raffinatezza del velluto, morbido e prezioso, conquista all’istante il palato. Freschezza e cremosità, sottile mineralità e sorso filante e leggero ma di grande sostanza e integrità. Via col vento, un capolavoro da Premio Oscar.

Château Pierre-Bise – Crémant de Loire Non Dosé

Chenin Blanc (100%) – 12%

Il sottovalutato ma meraviglioso Chenin Blanc non è solo capace di dare dei buonissimi bianchi secchi o dolci ma anche degli interessantissimi spumanti, come questo Crémant de Loire Non Dosé di Claude Papin. Uno spumante dove il vitigno riesce a esprimere in pieno le sue caratteristiche, a partire da un colore paglierino, brillante e carico. Al naso, è il caso di dire, si presenta con spumeggianti sentori di agrumi citrini, frutta a polpa bianca, fiori ed erbe aromatiche, senza dimenticare la sottile mineralità della zona di Savennières. La marcata acidità in bocca conferma pienamente la caratteristica del vitigno, così come l’equilibrio gusto-olfattivo. Delicato e persistente, lascia al palato una piacevole sensazione di freschezza. Crémant con la lode.