Fabbrica di San Martino – Bianco 2015

Vermentino, Malvasia, Trebbiano – 13%

Stimola le funzioni gusto-olfattive e fa innescare un processo di dipendenza, in modo tale da far prendere in considerazione la possibilità di finire la bottiglia da soli. Rivitalizza i sensi assopiti, infonde ottimismo, vitalità ed energia positiva. Pesche sciroppate e albicocche, fiori di campo ed erbe, spezie e gesso. Sale piccante in bocca, freschezza minerale e grinta polposa. Ottimo adesso, migliorerà ancora nel tempo; bisognerebbe aspettarlo ma come si fa a resistergli?!

Skerlj – Malvasia 2012

Malvasia (100%) – 12,5%

Brivido profondo alle radici e alle foglie; nasce così, fra le pietre, il vento e il mare la Malvasia di Skerlj. La terra rossa del Carso tinge di scuro la pelle dorata e l’antico desiderio si risveglia nel sangue, sulle labbra, nel ricordo. Oltre la collina, il vento azzurro trasporta i giacinti fioriti, le pesche mature e gli agrumi, le mandorle e le noci, le erbe selvatiche e il fieno agostano, lo zucchero bruciato e le resine fossili. Corpo roccioso e acuminato, fresco come il vento, salato come il mare, seducente come un morso sulle labbra. Fiero.

Camillo Donati – Il mio Malvasia 2015

Malvasia di Candia Aromatica (100%) – 12%

La risacca nel novilunio

Nello spazio tempo

Scopre il ricordo

delle conchiglie che furono

Emerge la sabbia

argilla

Il riposo dei fiori

nel letto verde del presente

Oscillazioni dimensionali

Amaca temporale

Mi cullo.

 

Agnese


Un cuore cretese batte nel corpo di questo vino. Un filo invisibile unisce il Mediterraneo; la stessa energia, lo stesso sole, lo stesso fermento. Le pacche sulle spalle, due fette di salame, il bicchiere basso e tozzo, una risata.. e, poi, quei profumi così familiari! Le pesche, le albicocche stramature, la buccia degli agrumi che trasuda vita, il fieno, la camomilla, le erbe aromatiche, la terra stessa. Vivace, sottilmente solleticante, sapido e amarognolo, ricco e vivo. Gioioso.

Vignai da Duline – Malvasia Chioma Integrale 2015

Malvasia Istriana (100%) – 12,5%

Purosangue dalla chioma fluente e dalle movenze eleganti, parte al piccolo trotto, senza mai puntare i piedi, e finisce galoppando. La delicata finezza minerale e le note verdi di erbe e di resina di pino, lasciano spazio ad agrumi vivaci e succosi (cedro e arancia) e ad una bocca sempre più dinamica, fresca e sapida che arriva al suo culmine offrendo un sorso molto equilibrato fra aromaticità, flessuosità e forza, un sorso secco, polposo e agile come un cavallo di razza.

 

Lammidia – Miscela 2015

Malvasia (60%), Trebbiano d´Abruzzo (30%), Pecorino d´Abruzzo (10%) – 11,5%

La scintilla che accende le nostre emozioni scatta quando avviciniamo il naso al composto. Miscelato alla perfezione, con giusta aromaticità, freschezza e corpo, passa dai sentori terreni e terrosi di radici, erbe officinali, spezie, resine e mandorle alla facilità e la prontezza di un sorso veloce, fresco-salino-amarognolo, carburante che ci fa fare tanti chilometri (e qualche pedalata) sul nostro “Ciao” della memoria.