Mavrothìliko

Il Mavrothìliko (nero femminino, detto anche Black Lady) affonda le sue radici nella Grecia Antica. Dimenticato per molti secoli, è stato recuperato recentemente nell’isola di Nissiros e attualmente vengono coltivate poche viti nell’isola di Kos dal produttore che l’ha salvato (Ktima Hatzinikolaou) con rese estremamente basse.

Vradianò

Varietà rossa, estremamente rara, coltivata in Grecia Centrale e in particolare nel Nord dell’ isola Eubea. Nel 1950 è scomparsa, colpita dalla filossera, ma nel 2000 il produttore Kostas Vriniotis ha recuperato alcune vecchie viti e oggi ci sono 1,5 ettari piantati di Vradianò e una nuova vita per questo vitigno. E’ resistente alla siccità e matura nella prima quindicina di settembre; i grappoli sono grandi e dagli acini fitti di colore rossastro. Sinonimi: Bordiano, Bradiano, Vordiano, Vradinia.

Nigrikiòtiko

nigrikiotiko

Varietà a bacca rossa che troviamo in due cloni, quello di Siatista e il Kozanitiko. Si tratta di una pianta vivace, fertile, produttiva, resistente alla siccità e alle malattie. Inizia la vegetazione ai primi di aprile e matura all’inizio di ottobre. Ha una foglia pentalobata e grande, grappolo medio-piccolo, cilindrico e fitto. L’acino è medio, di forma ellittica, dalla buccia spessa, colore bluastro e polpa succosa e dolce, che contiene 2-3 vinaccioli; ogni pianta porta due grappoli. Il suo impiego si limita alla vinificazione con altre varietà per la produzione di vini dolci della regione, ma potenzialmente, se valorizzata a climi più caldi, potrebbe dare interessanti vini rossi secchi.

Alpìtsa

%ce%b1%ce%bb%cf%80%ce%b9%cf%84%cf%83%ce%b1

Varietà a bacca bianca molto interessante della Grecia del Nord. Cresce nella Macedonia Occidentale, nella zona di Kozani (Velvendò). Si tratta di una pianta moderatamente fertile e produttiva, sensibile all’oidio e resistente alla siccità. Inizia la vegetazione alla fine di marzo e comincia a maturare all’inizio di settembre. La foglia è medio-grande mentre il grappolo è piccolo, cilindrico o cilindrico-conico. L’acino è sferico, medio-piccolo, dalla buccia sottile, dal colore giallo ambrato e dalla polpa succosa. Dà mosti ricchi in zuccheri, di medio-bassa acidità e vini dal carattere aromatico, particolare (agrumi, eucalipto, menta, resine) e dal finale amarognolo che possono durare nel tempo.