Chlòri

Rara varietà a bacca bianca coltivata a Lefkada, isola dello Ionio unita artificialmente alla Grecia Continentale. La foglia è di media grandezza, cuneiforme, pentalobata e di colore verde abbastanza vivace. Il grappolo è lungo, conico, di media larghezza, densità e peso. L’acino è leggermente ellittico, di colore giallo-verde e la sua polpa è succosa e…

Politaki

Rarissima varietà a bacca rossa autoctona della regione Etolia-Acarnania. La foglia è di media grandezza, cuneiforme, pentalobata e di colore verde abbastanza intenso.  Il grappolo è cilindrico, di medie dimensioni e dagli acini fitti. L’acino è rotondo, leggero e dalla buccia di colore rossastro. La polpa è morbida e mediamente succosa. La vegetazione ha inizio…

Vranizades

Varietà rossa autoctona molto rara, coltivata nel comune di Serres, nella Periferia della Macedonia Centrale, nel nord della Grecia. La foglia è di grande dimensione, cuneiforme e pentalobata. Il grappolo è di medie dimensioni, stretto, cilindrico e non particolarmente fitto. L’acino è ellittico, dalla buccia rossa, leggermente dura e dalla polpa mediamente succosa. La vegetazione comincia nei primi…

Petritsa

Varietà a bacca rossa coltivata nella Periferia di Karditsa, in Tessaglia. La foglia, pentagonale e trilobata, è di medie dimensioni e di colore verde non particolarmente intenso. Il grappolo è leggero, lungo, non troppo largo, conico e dagli acini fitti. L’acino è ovoidale, di colore rosso e la polpa è succosa e leggermente dura. La…

Draganitis

Varietà a bacca rossa coltivata nell’isola di Lefkada (Mar Ionio). Ha le foglie grandi, pentagonali e pentalobate mentre il grappolo è cilindrico, stretto e di media densità e peso. L’acino è tondo o leggermente ellittico, leggero e di colore bluastro. La polpa è abbastanza compatta e succosa. La vegetazione comincia nei primi dieci giorni di…

Malamezia

Varietà a bacca bianca conosciuta anche con il nome di “Melampsià”. Viene coltivata nella Grecia Centrale, nella periferia di Euritania. La foglia è di medie dimensioni, a forma di cuneo e pentalobata, di un verde abbastanza acceso. Il grappolo è medio-lungo, cilindrico o conico e sufficientemente fitto. L’acino è rotondo e uniforme e la buccia…

Svourdouli

Varietà rossastra che viene coltivata in Beozia e in Attica. La foglia è di grandi dimensioni, cuneiforme e pentalobata, mentre il suo colore è verde tendente al bronzo. Il grappolo è lungo, cilindrico o conico, di media densità e abbastanza leggero. L’acino è di medie dimensioni, rotondo, leggero e dalla buccia di colore rossastro. La…

Kalogries (Suore)

Varietà rossa autoctona della periferia della Macedonia Centrale, nel nord della Grecia. La foglia è di grande dimensione, rotonda e pentalobata. Il grappolo è di medie dimensioni, stretto, cilindrico, abbastanza fitto e leggero. L’acino è rotondo, dalla buccia bluastra e dalla polpa morbida e succosa. La vegetazione comincia all’inizio di aprile mentre la maturazione avviene…

Agaliko

Rarissima varietà bianca autoctona dell’isola di Lefkada nel Mar Ionio. La foglia è pentalobata e di colore verde medio. Il grappolo è di media grandezza, stretto, cilindrico e di peso leggero. L’acino è mediamente grande, rotondo e dal colore giallo-verde mentre la polpa è morbida e succulenta. Inizia la vegetazione a metà aprile e comincia…

Mavrothìliko

Il Mavrothìliko (nero femminino, detto anche Black Lady) affonda le sue radici nella Grecia Antica. Dimenticato per molti secoli, è stato recuperato recentemente nell’isola di Nissiros e attualmente vengono coltivate poche viti nell’isola di Kos dal produttore che l’ha salvato (Ktima Hatzinikolaou) con rese estremamente basse.

Vradianò

Varietà rossa, estremamente rara, coltivata in Grecia Centrale e in particolare nel Nord dell’ isola Eubea. Nel 1950 è scomparsa, colpita dalla filossera, ma nel 2000 il produttore Kostas Vriniotis ha recuperato alcune vecchie viti e oggi ci sono 1,5 ettari piantati di Vradianò e una nuova vita per questo vitigno. E’ resistente alla siccità e…

Mothoniòs

Vitigno a bacca bianca autoctono dell’isola di Cefalonia, coltivato nelle zone di Dilinàta e Omalà. Attualmente si salvano pochissime piante di questa varietà dall’uva molto aromatica. Viene usata in blend con altre varietà locali come la Robola.