Milan Nestarec – Forks and Knives 2014

Pinot Noir (100%) – 12% Di pomeriggio uno scroscio di pioggia fece profumare anche l’erba pesta e la sera, piena di primaverile malinconia, lenta s’univa alla notte. Jaroslav Seifert (Žižkov 1901 – Praga 1986) Si esaltano i profumi dopo il fragore della pioggia; il bosco balsamico e il sottobosco terroso, i funghi e la sanguinella,…

Tiago Teles – Maria da Graca 2014

Alfrocheiro (100%) – 12% Come una samba, giovane e allegra, Maria da Graca “balla” nell’etere, accarezza i sensi, sorride ammiccante, conquista. Una corona di fiori sui capelli, ciliegie selvatiche alle orecchie, la salsedine sulla pelle. Morbide le sue labbra, fresca la sua bocca, acuto il suo timbro. E’ un piacere sentirla, leggera ma persistente, come…

Tiago Teles – Gilda 2013

Merlot, Tinta Barroca, Tinto Cão – 12,5% Il fiocco mi fa ombra mentre sto seduto sulla prua di Gilda con un bicchiere di vino rosso in mano. Aguzzo la vista e spalanco i polmoni. Davanti a me l’infinito blu. La barca scivola dolcemente sull’acqua, mentre lo iodio si mischia al profumo della terra argillo-calcarea che…

Sepp Moser – Minimal 2010

Zweigelt (100%) – 13,5% Scuro e torbido, ti fa sentire come Teseo, con il calice-gomitolo di lana tra le mani, all’interno del labirinto di Cnosso. Quel che sembra complesso si semplifica, quel che sembra facile si complica. I frutti di bosco sono fragranti ma mostrano anche una forza crescente, quasi schiacciante, come i muscoli del…

Louis-Antoine Luyt – Cuvée Mathilde*Truquilemu 2014

Carignan (100%) – 13% Vino dell’anima, vino che ha un’anima questo Carignan di Louis-Antoine Luyt. “Vino puro de uva” da vecchie viti che ci consegnano un nettare dall’affascinante rusticità. Nel calice, il “canto modulato” della terra varia armonicamente l’intensità, il tono, il timbro, fino ad ottenere un effetto “melodico”. “Oscilla” dinamicamente fra sentori fruttati di…

Louis-Antoine Luyt – Tinaja 2014

Pais (100%) – 14% Pais de tinaja panzuda e goduriosa. Vino da viti di 200-300 anni, di un vitigno originario delle Isole Canarie, che va a finire nelle anfore di un Francese in Cile. Louis-Antoine Luyt, discepolo di Marcel Lapierre, si stabilisce nel Paese Sudamericano nel 1998 e contribuisce alla rinascita del Vigneto Cileno, smarcandosi dalla…