Laherte Frères – Champagne Extra Brut “Les Empreintes” 2010

Pinot Noir (50%), Chardonnay et Chardonnay Muscaté (50%) – 12%

Siamo di fronte ad Afrodite che, in una vigna sana e naturale, è stata generata dalla spuma mescolata all’essenza secreta delle uve; è stato così creato lo champagne, il nettare più erotizzante che esiste al mondo, esaltato, in un universo parallelo, perfino nel “Cantico dei Cantici”

Soffiate sul mio giardino
perché esalino i suoi aromi!
Oh, entri il mio diletto
nel suo giardino
e ne mangi i frutti squisiti.

I riflessi dorati del sole sul viso, la carezza delicata e frizzante dell’amata, le mele fresche e gli agrumi, la papaya e le mandorle, una leggera ossidazione e una mineralità finissima e complessa, fanno si che l’armonia regni sul turbamento scatenato da emozioni visive, olfattive e tattili. Vivace e fremente il suo tocco, rinfresca i bollori ed esalta gli animi, copre di gloria scoprendo la forza e l’intensità del sorso..e la persistenza inaspettata. Al colmo dell’emozione, col calice in mano, resto disteso ad annusare le tracce del suo folgorante passaggio.

 

Perseval-Farge – Champagne C. de Chardonnay – Brut Premier Cru

Chardonnay (100%) – 13%

Viene applicata la Lotta Integrata nei quattro ettari di vigneti di Perseval-Farge, sulla Montagna di Reims. Le uve di Chardonnay provengono dai vari vigneti dell’azienda per comporre la nostra Cuvée, “arricchita e rinfrescata” sapientemente da vini di riserva di annate precedenti. Nel calice manifesta la sua eleganza con bollicine fini e numerose, seguite da sentori freschi di mela e buccia d’agrumi, fiori bianchi e mandorle. Delicate note minerali e di piccola pasticceria completano un bouquet equilibrato e fine. La mineralità si esalta in bocca, in un sorso fresco e setoso, equilibrato e lungo. Aperitivo vincente.

Veuve Fourny & Fils – Champagne Premier Cru Brut Rosé

Chardonnay (67%), Blanc de Pinot Noir (20%), Rouge de Pinot Noir (13%)  – 12%

Una brezza rinfrescante nella calura estiva, un rosé di grande finezza, delicatezza e personalità. Ottenuto dal mosto fiore di uve raccolte a mano e da una lunga macerazione sui propri lieviti senza l’aggiunta di solforosa, questo champagne si presenta con un colore salmone intenso e una ricca schiuma di finissime bollicine. Sottilmente elegante e fresco al naso, con sentori di piccoli frutti rossi, rosa delicata e buccia d’agrumi (cedro, arancia), chiude su note tostate e gessose. Di grande pulizia e freschezza il sorso, di medio corpo, secco, sapido e leggermente piccante, mostra buona lunghezza e persistenza. Genuino e autentico.

Savart – Champagne Brut Premier Cru “L’Accomplie”

Pinot Noir (80%), Chardonnay (20%) – 12%

Champagne ottenuto dal “mosto fiore”, il mosto ottenuto dalla prima (e soffice) pigiatura delle uve. Si tratta di un assemblaggio di tre annate diverse che fermenta e matura per metà in acciaio sui suoi lieviti e per metà in botte. Si presenta molto fresco e complesso al naso, con sentori di frutta fresca (mela, limone, arancia), frutta secca, sentori di lievito e una fine mineralità gessosa. Strutturato e salino al palato, con la sua fresca mineralità affiancata da un residuo zuccherino non eccessivo e ben integrato, mostra grande equilibrio e propone un sorso molto piacevole che dura a lungo. Frutto e mineralità vanno “a braccetto” fino alla fine e ci lasciano un gran bel ricordo.

 

André Beaufort – Champagne Brut Millésime 2007

Pinot Noir (80%), Chardonnay (20%) – 12%

“Chico Snefs Granfinesse fa star ben-ben” diceva Neffa in una delle sue canzoni; parafrasandola direi “André Beaufort Granfinesse fa star ben-ben”. Dorato e cristallino nel calice, si presenta energico con piccole e numerose bollicine e schiuma dall’effervescenza notevole ma non esuberante. La “Granfinesse” si manifesta al naso con marcati sentori minerali, floreali (caprifoglio, gelso) e di sottobosco seguiti da frutta gialla, erbe e crosta di pane. La mineralità fa da apripista anche al palato, in un sorso elegante ed equilibrato, con freschezza e sapidità in un testa a testa che gradualmente lascia spazio alla morbidezza e vira verso una dolcezza burrosa e persistente. Vivo ed espressivo, “prosperoso” e lungo è un champagne che “fa star ben-ben”.