Papargyriou Winery – Le Vigneron Grec 2015

Assyrtiko (100%)  – 12% L’altro Assyrtiko, coltivato a 850 metri, macerato e coccolato dal Moscato e dai venti salubri del golfo di Corinto; una sorpresa di notevole intensità e complessità aromatica. Pera Abate, albicocca e fico d’India, buccia d’arancia, gelso bianco e fiori di limone, mineralità sabbiosa, miele e una spalmata di burro imbrunito. In…

Tetramythos – Vin Naturellement Doux 2010

Mavrodafni (100%) – 15,5% Crisma che consacra il momento della discesa dello Spirito Santo sui credenti (e non) dalle montagne pagane del Peloponneso. Unge e benedice, provocando -a seconda del soggetto- ammirazione, devozione, urli isterici e/o dipendenza. Olibano e resina di pino, cannella e rosa, genziana e china, prugna e ciliegia, uva passa e cenere….

Tetramythos – Muscat Sec Blanc Nature 2014

Moscato Bianco a piccola bacca (100%) – 12% La freccia scoccata dall’arco-bottiglia viaggia perfettamente dritta verso il bersaglio, squarcia l’aria e si conficca con precisione millimetrica al centro dei nostri sensi. “Scintillanti” agrumi, pompelmo, limone e buccia d’arancia, mela cotogna ricoperta di miele d’acacia e petali di rosa, marcata mineralità calcarea che attenua e impreziosisce…

Gobinet de Reims – Malagousià 2014

Malagousià (100%) – 12,5% Dan Haygood, padre Americano e madre Francese, come un altro Dio Hermes dai piedi alati, sorvola il suo Monte Cillene vigilando sul vigneto di Malagousià, arrampicato fino all’altezza di 1000 metri s.l.m. Scalda i cuori degli Achei, Arcadi e Corinzi e di tutti quei fortunati che riescono ad avere un kylix….

Tetramythos – Roditis 2013

Roditis (100%) – 13% Roditis. Un vino che profuma di Grecia, che contiene la Grecia. Dalle erbe aromatiche del Monte Aroania ai fiori d’arancio, i limoni e i cedri degli agrumeti del Peloponneso. Dalle pere e le pesche “struggenti” alla mineralità calcarea spinta dai venti provenienti dal Golfo di Corinto, fino al tuffo liberatorio nelle…

Màvro Spetsòn

Varietà a bacca rossa che si coltiva nell’isola di Andros e nel Peloponneso. Ogni pianta porta uno o due grappoli, grandi e conici, con pochi (ma molto fitti) acini. L’acino è discoidale, di media grandezza e dalla buccia di colore bluastro. La polpa è quasi acromatica, dolce e succosa, e contiene tre semi di media…

Tetramythos – Agiorgitiko 2013

Aghiorghìtiko (100%) – 14% Agamennone, figlio di Atreo ed Erope, fratello di Menelao, Re di Argo e Micene, di Corinto e delle isole vicine, si dice trovasse spesso ristoro in questo vino. L’Aghiorghìtiko, antico vitigno di grande pregio, viene coltivato dai ragazzi di Tetramythos sulle pendici di Monte Chelmos (l’antico Monte Aroania, 2355 s.l.m.) a…

Tetramythos – Malagousià 2013

Malagousià (100%) – 13,5% Vino affascinante, prodotto con uve della varietà autoctona greca Malagousià, cresciute sulle pendici del Monte Chelmos (in Achaia) ad un’altitudine di 750 metri. Elegantemente aromatico, esprime sentori fruttati di pesca, pera e agrumi, floreali di gelsomino, rosa bianca e fiori di limoni, di erba fresca e di una mineralità argillo-calcarea molto fine. La marcata freschezza ci consegna un sorso teso, di…

Volìtsa

Varietà sia a bacca bianca (Volìtsa Lefkì) sia a bacca rossa (Volìtsa Màvri) molto difficilmente reperibile, cresce in alta quota solo nel Peloponneso (Achaia, Arcadia). Vivace, fertile e moderatamente produttiva, è relativamente resistente alle malattie e molto sensibile alla siccità. Matura negli ultimi dieci giorni di agosto e ogni pianta porta due grossi grappoli d’uva.

Aetonychi (Unghia d’Aquila)

Detto anche Nichàto o Razakì. Prende il suo nome dalla forma degli acini, allungata, un po’ curva e dalla buccia spessa e dura. Rarissimo vitigno delle isole dell’Egeo del Nord, poche viti si possono trovare anche nelle Isole Ionie, nel Peloponneso e nella Grecia Centrale. Viene coltivato a pergola e matura verso la fine di agosto. Si usa…

Mygdàli

Mygdàli o Amygdàli; vitigno a bacca bianca del Peloponneso (Etolia, Acarnania, Achaia), si trova anche nelle Isole Ionie e a Creta. Molto vivace, robusto e produttivo, è sensibile alla peronospora e all’oidio e abbastanza resistente alla siccità. La vegetazione inizia a metà marzo e la maturazione arriva presto, nella prima metà di agosto. Ogni pianta porta due grandi…

Mavro Kalavrytinò

Rarissima varietà a bacca rossa del Peloponneso (Achaia) difficile da coltivare, e per questo abbandonata da quasi tutti i vignaioli, per via delle sue difficoltà nella maturazione. I suoi acini hanno la buccia sottile e sono poveri in antociani, mentre i tannini sono “indisciplinati”. Chi, con pazienza e serietà, si occupa di questo vitigno, è…