Azienda Agricola Andrea Pecunia – Terre Sospese 2015

Bosco, Vermentino, Bianchetta – 12% L’anima delle Cinque Terre custodita in anfore di terracotta;  la costa sud di Riomaggiore nello sfondo, il sale grosso iodato frantumato col pestello, il respiro di risacca, i favi colmi di miele, la frutta scaldata da un sole arancione che dona colore e succo. Fra sentieri interroti e altri ancora…

Tenuta Selvadolce – Rucantú 2010

Pigato (100%) – 13% Terra straordinaria la Liguria, impervia e bellissima, suggestiva come questo vino, nato ai piedi delle Alpi Marittime. Domina lo iodio, spinto dal Maestrale, il tiglio e la ginestra; seguono a ruota la salvia e l’alloro, i sentori idrocarburici, il miele e le nocciole; e quando la furia del vento si placa, emergono i fiori d’arancio,…

Terre Bianche – Bricco Arcagna 2014

Rossese di Dolceacqua (100%) – 13,5% Sulla collina di Arcagna soffia un vento primaverile. Una giornata luminosa riflette le sue trasparenze sul calice dipinto di rosso porpora. Sbocciano le rose, sottili ed eleganti, vanno ad ingentilire i sentori di sottobosco, si affiancano alle ciliegie selvatiche, la macchia mediterranea, il pepe e l’incenso, fino alla cipria e…

Azienda Agricola Andrea Pecunia – Terre Sospese 2012

Bosco (100%) – 11% Anfore a picco sul Mar Ligure, custodite nella piccola cantina di Andrea Pecunia, a loro volta custodi dell’essenza delle Cinque Terre. Terracotta e sole, terracotta e sale; iodio penetrante, sentieri ripidi, arbusti e piante, ginestra, rosmarino, pesca e albicocca, cachi e miele..poi, perdo il conto, mi sembra di sentire il mondo…

Stefano Legnani – Ponte di Toi 2014

Vermentino (100%) – 13% Una piccola rifermentazione in bottiglia se ne va presto e quello che rimane è tutto oro, a partire dal colore, nebuloso e affascinante. Mistero e fascino anche al naso dove i quattro elementi secondo la tradizione ellenica, il fuoco , l’acqua , la terra  e l’aria , sono tutti presenti. Il fuoco, il calore vitale, lo…

Le Rocche del Gatto – Spigau Crociata 2007

Pigato (100%) – 13,5% Oro antico, l’oro di Fausto De Andreis. Un tripudio di erbe mediterranee, dall’origano al timo, dal rosmarino alla salvia, ci portano sui ripidi pendii liguri dando l’illusione -a tratti- di avere la Mosella davanti agli occhi e dentro il calice con i suoi intensi sentori di idrocarburi. E albicocca, e pesca…