Stefano Amerighi

il

Stefano proviene da una famiglia di agricoltori, quindi il legame con la terra è molto forte. Ha le idee chiare, vuole produrre il suo vino rispettando la tradizione contadina e praticando la biodinamica, un modo di fare agricoltura che tiene conto dell’equilibrio della terra, evitando di fare uso della chimica, con l’esclusione di rame e zolfo (ma anche loro vengono distribuiti in minime quantità grazie anche all’uso di macerati e di tisane naturali). Ma per avere un ecosistema equilibrato e sano è molto importante la pluralità e non la monocoltura; per questo, accanto alla vigna troviamo coltivati i cereali, frutteti, ortaggi, e la presenza di animali, che contribuiscono a rendere armonioso l’ambiente. Non dimentichiamo poi, l’influenza della luna. Tutti i lavori fatti in vigna rispettano le fasi lunari, e questo si vede anche sull’etichetta, dove il disegno spiega come, secondo una tesi, la luna faceva parte della terra e nel corso del tempo si è staccata, rimanendo però in orbita. Mi diceva Stefano, che all’inizio, quando ha deciso di cominciare questa avventura, le sue scelte erano viste in modo diffidente dai paesani, che pensavano che le sue idee strane avrebbero rovinato l’azienda famigliare. Erano tempi duri ma ora le sue scelte vengono ripagate. L’amore per il Rodano ha portato alla scelta dello Syrah, che si è inserito benissimo a Poggiobello di Farneta, una zona del chiuso di Cortona. Lì, si produce un grande vino, lo Syrah di Stefano Amerighi.

Qui una verticale del suo Syrah.

Un commento Aggiungi il tuo

  1. rpapac ha detto:

    Hai fatto bene ad insistere. In fondo, fai una cosa che ti piace e che ti sta dando soddisfazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...