Piccola storia del Cavatappi

Grande è la varietà dei tipi di cavatappi che troviamo in commercio. Ci sono soluzioni semplici, tecnologiche, geniali. Tanti tipi per tutti i gusti, ma com’è nata l’idea del cavatappi? Tutto ebbe inizio intorno alla metà del ‘400 con la “verga attorcigliata”, un utensile spiraliforme che serviva a rimuovere le palle di piombo che rimanevano incastrate nelle armi da fuoco, soprattutto nei cannoni e per recuperare la stoppa impiegata per pulire le canne delle armi. Si usava anche per perforare le botti di legno per spillare il vino. Famosa l’armeria Inglese Messrs Holtzapffel di Charing Cross, che nel 1680 ottenne il brevetto esclusivo per fabbricare questo utensile. Importante l’anno 1795, quando il reverendo Samuel Henshall ottenne in Inghilterra il primo brevetto di cavatappi e si passò, così, dalla produzione artigianale a quella in serie.

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. Andrea D'Ascanio ha detto:

    Bello notare come mondo ecclesiastico e vino, viaggino a braccetto! Pierre Pérignon, Samuel Henshall, Hans Denk

  2. rpapac ha detto:

    Buono a sapersi..

  3. rpapac ha detto:

    Ho pubblicato un post sui peperoni nel mio blog esserecasalinga, quale vino consiglieresti?

    1. Vite di Vino ha detto:

      Ai peperoni abbinerei un Friulano (ex Tocai).

  4. 65luna ha detto:

    Bellissimo Articolo! Buona Giornata,65Luna

  5. Vinopolis.co ha detto:

    Grazie per aver condiviso la storia dell’utensile più piccolo ma fondamentale per la nostra attività!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...