Terre di Giotto – Gattaia 2009

Chenin Blanc (70%), Riesling (15%), Sauvignon Blanc (15%) – 13,5%

Un po’ incredulo, un po’ sorpreso, mi rendo conto di sorridere senza volerlo. Dopo il primo sorso, stringo il calice tra le dita con fermezza e nello stesso tempo con estrema delicatezza, conscio di avere tra le mani un gioiello raro e splendente. All’interno la Loira, Mark Angeli, il Mugello, Michele Lorenzetti e i fuochi d’artificio in tutte le loro forme e colori; “squarciano” il cielo lame idrocarburiche, “piroettano” nel buio fiori di malva e di camomilla, colorandolo di vita, “esplodono” stelle filanti di mele cotogne, pere e fichi d’India. Un'”acidità spaziale” entra nell’atmosfera come un meteorite, la cui pressione dinamica scalda il sorso fino ad illuminarlo, liberando ulteriori aromi di albicocche mature e “attimi” di sentori verdi, attimi eterni e indimenticabili. Il 2009 è come un meteorite, un corpo di natura non artificiale ed extraterrestre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...