Cantina Giardino – Le fole 2011

il

Aglianico (100%) – 13%

C’era una volta un Elfo della Luce bongustaio che abitava sugli alberi e si aggirava per i boschi. Si nutriva di aria, fuoco, terra e acqua e, avendo una grande considerazione per la natura, cercava di avere sempre con sé “la sua essenza”. Raccoglieva i piccoli frutti di bosco, mirtilli, more e ciliegie, le erbe aromatiche, timo e rosmarino, i grani di pepe nero, pezzetti di vecchio legno bruciacchiato e frantumava rocce basaltiche; poi, con la sua bacchetta magica, li trasformava in nettare meraviglioso, freschissimo, rugoso e sapido, che gli dava forza e gli permetteva di invecchiare senza che la sua bellezza venisse intaccata dal tempo. Qualcuno dice che lo rese immortale e lo si può incontrare nei boschi mentre raccoglie gli ingredienti per riempire il suo fiasco con il nettare della vita. Naturalmente, questo racconto è tutto una fola..o no?

 

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. 65luna ha detto:

    Chissà…forse gli Elfi esistono e non vogliono avere a che fare con noi umani, si accontentano delle “essenze”. Un caro saluto,65Luna

    1. Vite di Vino ha detto:

      Chissà..Un caro saluto anche a te Luna, auguroni!

      1. 65luna ha detto:

        Auguroni a te ! 65Luna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...