Vittorio Graziano – Ripa di Sopravento 2015

il

Trebbiano (vari cloni), vitigni ignoti – 12%

Sembra ma non è, invece si; cos’è? Semplice! O no? Assolutamente e complessamente semplice e -soprattutto- buono. Spontaneo, come la sua rifermentazione, sorprende strada facendo, ad andare dalla limpidezza del primo calice e naso alla torbidità dell’ultimo. Lievito e selce, fieno ed erbe aromatiche, pera e pompelmo e, infine, panettone profumato con i suoi canditi di arancia e cedro. Freschezza e sapidità spingono sull’acceleratore fino ad arrivare a una beva compulsiva, complice un sorso di grandissima piacevolezza e una bollicina solleticante. Spettacolo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...