Val di Buri – Monti di Sotto 2020

Canaiolo

Alcol: 12%

Vino che unisce, che diverte, che illumina volti e cuori. Basta sbirciare dietro le quinte del teatro toscano, dove si esibisce il gran protagonista Sangiovese (che ha rubato la scena proprio al nostro eroe tre secoli fa), per scoprire un validissimo outsider pronto a stupire la platea, il Canaiolo. La sua difficoltà a maturare viene superata dalle cure amorevoli di Giacomo Lippi e Marina Ciancaglini, che riescono a regalarci un piccolo gioiello tutto da gustare (per pochi fortunati; accorrete, le bottiglie sono poche). Delicatezza di fiori notturni, frutti rossi e note erbacee al naso, si trasformano al palato in un sorso equilibrato, morbido e succoso, attraversato da una gentile freschezza e una fine mineralità, e da un finale lungo dove spicca una gustosissima melagrana. Buonissimo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.