Stefano Legnani – Tafon 2012

il

Trebbiano (100%) – 12,5%

Zolfo; sa di zolfo, il principio attivo dell’alchimia. Uno dei significati dell’alchimia è l’insieme di circostanze o fattori che inspiegabilmente portano ad un risultato. E’ il caso di questo Trebbiano, nato dall’amicizia fra Stefano e Mario. Mario ad un certo punto “se ne va” e lascia le sue viti di Trebbiano; Stefano con il frutto di queste viti produce e dedica un vino all’amico, un vino disarmante per la sua semplicità, per la sua bontà. Chiuso inizialmente, si distende gradualmente e si apre su note di fiori di campo ed erbe aromatiche, spezie dolci ed erba. Si impossessa del palato e lo inonda di freschezza, di dolcezza, di piacevole astringenza. Finezza e rusticità si fondono in un sorso austero dal finale leggermente amarognolo. Da tenere in mente e nel cuore, anche perché -sfortunatamente- non si produrrà più.

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Haris ha detto:

    File Ioanni mi fa piacere che questo vino ti è piaciuto!

    Haris

    P.S. Ogni tanto riesco ormai anche io a dare qualche consiglio per dei vini interessanti. :p

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...