Maria Pia Castelli – Sant’Isidoro 2011

Sangiovese, Montepulciano – 14%

Assolutamente divertente! Mi fa tornare indietro nel tempo, quando da piccoli non si voleva smettere di giocare dopo un pomeriggio intero con gli amici per la strada; la notte calava e le madri si affacciavano sulle soglie delle case..il richiamo era perentorio e i giochi finivano nel dispiacere generale.. ma l’appuntamento era già fissato, “ci vediamo domani”; ecco, mi sento un po’ così dopo la fine di questa bottiglia, un po’ dispiaciuto, ma l’appuntamento è già fissato, “ci vediamo presto”.


Si tratta di un “rosé de saignée” (rosato da sanguinamento), ottenuto dalla macerazione del mosto nelle bucce per un tempo compreso fra poche ore e fino ad un massimo di due giorni, dopodiché la vinificazione prosegue come per i vini bianchi. A seconda del potere colorante delle uve (sanguinamento) si stabilisce il colore del vino, nel nostro caso un bel rosso corallo. “Giocoso” al naso, con un sentore di caramello bruciato dal quale “spuntano” ciliegie e fragoline di bosco, rose delicate e mandorle acerbe, diffonde allegria e freschezza “puntellata” da una vena minerale. Diverte al palato con la sua freschezza fruttata e floreale, con la sua facilità di beva e la sua piacevolezza. Fragrante e morbido ma per niente banale, riesce a imporre la sua personalità, gioiosa e avvolgente.

Un commento Aggiungi il tuo

  1. alessandro zingoni ha detto:

    E con la bella stagione si “gioca” più volentieri. Fuori i rosé! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...