I Fratelli Tracló – Οι Αδελφοί Τρακλό

Calabria, Aspromonte, Bova (Χώρα του Βούα). Qui il tricolore e la biancazzurra (γαλανόλευκη) sono una cosa sola. E’ qui che i fratelli Bruno e Carmelo Tracló portano avanti una tradizione vitivinicola basata sull’antico sapere contadino e su pratiche naturali. Nella contrada Brigha (dal greco Βρήχα), che prende il suo nome dal monte che si trova a sud di Bova, sul versante Ovest e a 600 m. s.l.m. si trova la vigna Tracló disposta su quattro terrazze. Grande poco più di un ettaro, ospita viti vecchie di varietà autoctone, come il Nerello Mascalese, detto qui Mavreli (Μαυρέλι) (ma non il Nerello Calabrese), il Castiglione, la Nocellara, la Ntsolia, il Guardavalle, la Tundhulidda.

Nel centro di Bova, la casa di Bruno e Carmelo ospita anche la cantina con l’antico palmento. Due i vini che sono in produzione (piccola, piccolissima…), il Lanó, dal greco antico λανός (πατητήρι) che significa palmento, fatto con Nerello Mascalese (Μαυρέλι), Castiglione e con l’apporto di alcuni vitigni bianchi, e un bianco di cui ne parlano molto poco.. e invece ci sarebbe da perdere la testa, fatto con uve Ntsolia, Guardavalle e Tundhulidda.

Patrimonio della cultura italo-greca da salvaguardare, da salvare, da incorniciare. Emozione e gratitudine mi riempiono il cuore, grazie, grazie, grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.