Borc Dodon – Uis Blancis 2009

il

Friulano (55%), Sauvignon (30%), Pinot Bianco (10%), Verduzzo (5%) – 13,2%

Qui si vola alto; con il vino di Denis Montanar andiamo a toccare le corde sottili dell’universo del vino. Con il nome di Borc Dodon si chiamava una volta una piccola frazione di Malborghetto, nel comune di Villa Vicentina. E’ qui che Denis porta avanti il suo progetto, produzione di vino da vitigni autoctoni applicando tecniche culturali biologiche, produzione di antiche varietà di frumento, mais e grano saraceno, coltivazione di erba medica e girasoli. Per i suoi vini vengono usati solo lieviti naturali, nessuna chiarificazione o filtrazione viene fatta e i livelli della solforosa sono davvero minimi. Il vino che ho avuto la fortuna di assaggiare è l’Uis Blancis ’09, un concentrato di emozioni, a partire dal colore, un giallo dorato intenso e profondo, dovuto alla lunga macerazione sulle bucce, che mi ricorda i tramonti sulle isole greche. Al naso, dopo averlo fatto respirare, emergono aromi complessi e intensi e risulta complicato tradurre in parole le emozioni che regala il vino. Abbiamo a che fare con un naso “stratificato”. Al sentore di smalto seguono note fruttate di frutta esotica, per poi passare la mano a quelle floreali con i fiori d’acacia in evidenza, acacia che troviamo anche nel sentore di miele. Seguono sensazioni minerali, ossidate e forse un accenno di frutta secca. Al palato scopriamo un vino dalla struttura importante, di grandissima freschezza, sapido e impercettibilmente tannico. Bocca piena e corrispondente al naso, particolare e di gran carattere. Il sorso dura a lungo e lascia un solco anche nella memoria gusto-olfattiva. Complimenti.

8 commenti Aggiungi il tuo

  1. lericettedibaccos ha detto:

    devo andare a provarlo perchè questo vino mi incuriosisce.

    1. Vite di Vino ha detto:

      Vino particolare e interessantissimo, lontano dai gusti classici. Te lo consiglio.

      1. lericettedibaccos ha detto:

        abito a Udine quindi non ho difficoltà ad arrivare a VIlla Vicentina; si può andare in azienda quando si vuole e magari degustare il vino prima di acquistarlo? Grazie anche per tutti i post che mettete, li trovo molto interessanti.

      2. Vite di Vino ha detto:

        Grazie a te che mi segui e grazie anche del tuo blog (dal quale spesso “rubo” le ricette perché mi piace anche cucinare). Per quanto riguarda la visita alla cantina, sono sicuro che si possa fare, anzi, è la cosa migliore da fare. Credo sarebbe meglio contattarli prima. Ecco qui come contattarli: http://www.borcdodon.com/contatti.html

  2. Andrea D'Ascanio ha detto:

    Interessante…

    Se non ricordo male anni fa (verso la fine dell’epoca dei vini tutta ciccia e brufoli) assaggiai un suo Merlot, ma non ne ho un piacevole ricordo, necessità riprovare.

    Ho visto le schede dei vini sul sito, hanno tutti volatili altissime, che in teoria dovrebbero essere piuttosto fastidiose… nella pratica??

    ciao
    A.

    1. Vite di Vino ha detto:

      Ciao Andrea,
      l’uis blancis è il suo primo vino che assaggio ma devo dire che, nonostante la volatile alta, non solo non ho riscontrato una qualsiasi alterazione o spunto ma l’ho trovato molto-molto equilibrato. Freschissimo e sano, ben contrastato da alcol e sapidità, è un gran bell’assaggio. Mi sarebbe piaciuto condividerlo con te.
      Ioannis.

  3. Andrea D'Ascanio ha detto:

    Grazie Ioannis!

    Mi tocca rimediare allora….
    A.

  4. Pier ha detto:

    http://Www.denismontanar.it trovate il telefono di denis. Chiamatelo direttamente. Vi accoglierà in cantina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...