Pillitteri Estates Winery – Gewurztraminer Icewine 2008

Gewurztraminer (100%) – 11,5%

Nome di chiare origini italiane, Pillitteri trova il suo passato in Sicilia e il suo presente in Canada. La Tenuta viene fondata nel 1993 a Ontario, nella penisola del Niagara e in poco tempo, e dopo tanto lavoro, diventa un produttore vinicolo di grande qualità fino ad arrivare oggi ad essere il maggior produttore nel mondo di Icewine. Ma cos’è l’Icewine? Scopriamolo qui e andiamo a degustare insieme (grazie Vins e Miha) questo vino fatto con il Gewurztraminer, probabilmente il vitigno che dà i migliori risultati come Icewine. Si presenta luminoso e ambrato nel calice. Il naso viene “investito” da aromi di pesca, albicocca, mango e, in secondo piano, di agrumi. Ricco e raffinato, invita all’assaggio; assaggio che si mostra molto equilibrato, senza risultare stucchevole. E’ piuttosto asciutto e fresco in bocca nonostante i suoi 200g/l di residuo zuccherino. E’ fragrante e succoso, delicato e nello stesso tempo lussurioso. Mediamente persistente ma lungamente rimpianto dopo la fine della bottiglia. Ottimo.

10 pensieri su “Pillitteri Estates Winery – Gewurztraminer Icewine 2008

  1. non sono certo un’esperta di vini, dato che non bevo se non passiti e spumantini molto ma molto occasionalmente, circa 2 volte all’anno, però mi rilassa molto leggerne. Piccola soddisfazione: sapere cos’è l’icewine. Il che mi ha molto divertita 🙂
    Baci

  2. Pillitteri Ice wine cominciai a venderlo e proporlo nel 2003 un grande successo andava via come l’acqua minerale, abbinato al pecorino toscano è ……., vi consiglio di provare anche il suo ice wine rosso. Buon bere a tutti e non dimenticate quando degustate oltre ai sapori e colori, cercate la storia e arriverete all’anima.

  3. Complimenti per il tuo blog. Questo articolo mi piace parecchio anche perchè mi ricorda che in cantina ho un Icewine spumante di Pillitteri Estates (di cui però non ricordo l’annata, ma comunque recente), frutto di un regalo di compleanno. Essendo nel formato da 0,375 in confezione originale a tubo, non so neppure se tenerlo come ricordo. Alcuni vini li ho comprati solo per collezione personale, come quello su cui verteva la mia tesina di maturità alla Scuola Enologica.
    Se dovessi aprirlo, ti faccio sapere se ti va, rimandando nell’articolo questo del tuo blog.
    Se ti va contattami pure, che magari possiamo scambiarci un’opinione sul vino.
    Ciao,

    Matteo Ghirardo

    Se puoi, visita il mio blog: http://www.vinoegusto.wordpress.com

    1. Ciao Matteo e grazie dei complimenti. Ti auguro lunga vita per il tuo(vostro) blog molto ben impostato e ne sarei molto contento scambiare opinioni sul vino se lo dovessi aprire; comunque io sono sempre disponibile per confronti o semplici chiacchiere. Grazie di avermi scritto.
      Ioannis.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.