Frank Cornelissen – Munjebel Bianco 2013

il

Grecanico in prevalenza, Carricante, Coda di Volpe – 12,5%

Dopo il tanto essenziale quanto profondo CONTADINO, oggi facciamo la conoscenza del MUNJEBEL nella sua versione -più o meno- bianca. Velato, torbido, “fumoso”, sono tutte espressioni che rendono l’idea di quello che possiamo osservare nel calice, un vino non filtrato dal colore affascinante che ricorda il succo di limone. La lunga macerazione sulle bucce, la mancata aggiunta di qualsiasi altro prodotto che non sia l’uva e l’affinamento in anfore interrate, ci consegnano un vino molto particolare ed “estremo”, un vino ancestrale che cattura prima la nostra curiosità, poi i nostri sensi e infine i nostri cuori. I suoi aromi sono vivi, gioiosi, intensi. Agrumi (arancia amara, pompelmo), pesca, fiori di campo, erbe aromatiche (rosmarino, timo), e poi una mineralità che conduce dritto sulle pendici del vulcano. In bocca, la sua esuberante acidità, la sua marcata salinità, il suo tannino astringente, affiancano l’alcol e un sorso ampio, denso e consistente. Grande energia, lunghezza e persistenza; ci accompagnano l’arancia e la pesca fino alla fine, in un sorso che diventa quasi agrodolce. Non cercate equilibri da manuale di assaggiatori e vi troverete in paradiso. Non perdetevelo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.