Hatzidakis – Aidani 2013

 Aidani (100%) – 14%

Nel mio recente viaggio in Grecia ho fatto tappa a Santorini, dove ho avuto il piacere di incontrare Haridimos Hatzidakis e degustare i suoi straordinari vini. Oggi, andiamo a conoscere il suo Aidani, vitigno autoctono dell’isola che dà il nome a questa bottiglia. Le uve sono coltivate biologicamente e si fa uso di lieviti indigeni. La macerazione delle bucce per 12 ore nel mosto dona al vino un colore giallo dorato carico con riflessi ambrati che risulta non perfettamente limpido per via della mancata filtrazione. Il naso è meraviglioso, nel nostro calice c’è il Mediterraneo; cedro, buccia d’arancia, fiori di limone,..e poi la brezza del mare, iodio, capperi, macchia mediterranea e una intensa e bellissima mineralità di roccia bagnata. Al palato, la marcata acidità sposa un sorso rotondo e morbido, una impercettibile tannicità e un corpo pieno. La finezza della zagara e la freschezza dello iodio ci consegnano un vino “puro”, fresco e vivo. Armonico e lunghissimo, persistente e “senza fronzoli”, questo è un vino che è impossibile dimenticare, un vino che vi può rendere felici.

Un commento Aggiungi il tuo

  1. 65luna ha detto:

    Wow…sicuramente da provare! Buon ferragosto, 65Luna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.