Tetramythos – Mavro Kalavrytinò (Black of Kalavryta) 2011

Mavro Kalvrytinò (100%) – 13%

“Ecco”, ho esclamato appena stappato il vino, “è andato”. Questo suo sentore di barbabietola cotta mi aveva deluso e -quasi- convinto a desistere. “Lasciamolo in pace per un po’”, ho pensato, “intanto vado in cantina a prendere un altro vino”. Al mio ritorno, dopo un po’, mi avvicino di nuovo al calice -questa volta predisposto negativamente- e scopro, con grande sorpresa, che il brutto anatroccolo si stava trasformando in un cigno. La barbabietola era sparita e al suo posto emergevano evidenti sentori di ciliegia rossa matura e non solo. Erbaceo, Balsamico, speziato, terroso, con una nota finale di cuoio, mostrava equilibrio, complessità e finezza. Al palato, la marcata acidità bilanciava l’alcol e i tannini, vivaci ma rotondi. Perfetta la corrispondenza fra naso e bocca per un vino dal corpo medio e dal sorso delicato, di gran carattere e di lunga persistenza. Nasce da un singolo vigneto, ad un’altitudine di oltre 800 metri, da viti ventennali, su un terreno di argilla e calcare, la roccia sedimentaria conosciuta come marna. Fatto con uve Mavro Kalavrytinò provenienti da agricoltura biologica. Una bellissima sorpresa!

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. Alex ha detto:

    Ieri, leggendo di questo vitigno capriccioso, ho pensato che fosse un po’ come il nostro petit verdot cioè utilizzato in piccola percentuale per dare un po’ di carattere a qualche vino locale. Non mi aspettavo assolutamente ad un vino fatto con uve di Mavro Kalavrytinò!

    Alex

    1. Vite di Vino ha detto:

      Non so perché ma se dovessi pensare ad un vitigno francese e paragonarlo -vagamente- a questo, mi viene in mente il Cinsault, anche se il Mavro kalavrytinò ha rese molto basse.

  2. orchideabliss ha detto:

    Ma tu che sei esperto e maestro con quale pietanza l’abbineresti ?

    1. Vite di Vino ha detto:

      Grazie delle tue belle parole, io mi definirei appassionato. Questo vino lo abbinerei a una pasta al sugo di carne, o un secondo di carne bianca, vitello o maiale. Potrebbero andare bene anche formaggi semi-stagionati o stagionati. Buona giornata.
      Ioannis.

      1. Costas ha detto:

        da provare anche con del tonno crudo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...