“JURA. Il territorio, i vignaioli, i vini” – TABARRO (PR), Giovedì 24 Settembre 2015

Va ora in onda dal Tabarro di Parma, la presentazione, da parte di Samuel Cogliati, del volume di François Morel, caporedattore della rivista indipendente LE ROUGE & LE BLANC, Jura. Il territorio, i vignaioli, i vini”. Si tratta di una piccola regione, piuttosto fredda, “stretta” fra la Borgogna e la Svizzera, dai vitigni “strani”, come Savagnin, Trousseau e Poulsard, oltre allo Chardonnay e il Pinot Noir; una regione viticola che ha saputo rinnovarsi e diventare un punto fermo dell’enologia francese per la bontà e la particolarità dei suoi vini, passando da un ruolo da comparsa ad un ruolo da protagonista. L’Oste (con la O maiuscola) Diego Sorba, sceglie per noi otto etichette rappresentative dello Jura con comune denominatore il rispetto per la natura.

Domaine des Miroirs – “Les Saugettes”-Mizuiro 2013: Kenjiro Kagami è un ingegnere giapponese e vignaiolo talentuoso. Arriva in Francia nel 2001, studia enologia, e da qualche anno si “accasa” nel cuore dello Jura per fare vino, un vino che lo rispecchia; chiama, così, la sua Tenuta Domaine des Miroirs, visto che Kagami in giapponese significa specchio. Il vino in degustazione è un Chardonnay, un vino splendido, dove si esalta la frutta bianca e la mineralità pungente. Puro al naso e in bocca, dall’acidità tagliente e dalla “burrosità eterea”, “si agrappa” alla memoria e non la lascia più, anche dopo la fine della serata.

Domaine Labet – Chardonnay “La Reine” 2013: Vigne piantate nel 1920 per questo Chardonnay, dove il legno cerca di rubare la scena senza riuscirci particolarmente, rimanendo in seconda fila. In prima fila, invece, troviamo le erbe aromatiche, i fiori, la mela e il limone, le spezie e i minerali. Denso e fresco al palato, accattivante e potente, lascia un lungo ricordo leggermente amaricante.

P. Overnoy-E. Houillon – Arbois Pupillin “Capsule Beige” 2005: Superbo. Borgogna e Jura si fondono in un vino che ha trovato in me un fedele innamorato. Minerale (grafite), fruttato, ricco, potente, elegante. Freschezza meravigliosa, sorso secco, polposo, salino..magico, e interminabile.

Lucien Aviet – Arbois “Cuvée des Géologues-Trousseau 207” 2011: Curiosamente, 207 giorni di macerazione sulle bucce non sono bastate per conferire un colore carico a questo vino. Delicato al colore, così come al naso, esprime sentori di frutti di bosco (ciliegie, fragoline) e di spezie piccanti (pepe nero). Di media complessità, offre un sorso ancora delicato, giustamente fresco e gustoso.

Philippe Bornard – Arbois Pupillin Ploussard “La Chamade” 2005: Profuma di ciliegie e di humus. Finemente speziato e, inizialmente, con la presenza di una leggera carbonica, mostra un sorso fresco e tannini rotondi per un vino succoso e piacevole.

Domaine de la Pinte – Arbois ” Les Grandes Gardes” 2005: Pinot Noir di media intensità aromatica, con sentori di prugne, fragole, spezie e note animali di cuoio. Al palato l’acidità non eccelle e il sorso si presenta un po’ corto.

Domaine Pignier Côtes du Jura Savagnin 2009: Leggera ossidazione e buona complessità per questo Savagnin; Dorato nel calice, al naso domina la frutta secca, noce in primis, ma anche mandorla e albicocca candita. Chiude leggermente affumicato. Molto fresco e fine al palato, ci regala un sorso espressivo e lungo.

Domaine Macle – Château Chalon 2004: Oro che abbaglia. La noce si impossessa del naso ma è solo l’inizio. Note affumicate e idrocarburiche, che ricordano l’acquaragia, “serpeggiano” poco lontano, poi sedano, spezie orientali, mela e agrumi citrini. Estremamente secco al palato, fresco e lunghissimo. Un fine serata pirotecnico, spettacolare.

 

 

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. 65luna ha detto:

    Che bel post! Sorriso,65Luna

    1. Vite di Vino ha detto:

      Grazie Luna. Buona Domenica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...