Casa Caterina – Rosé Antique Brut 2005

il

Pinot Meunier (100%) – 12,5%

I suoi profumi mi ricordano il buccellato lucchese, dolce legato alla festività dell’Esaltazione della Santa Croce. Qui invece parliamo dei sentori legati all’esaltazione di Casa Caterina; l’uvetta, i semi di anice, lo zucchero cotto, il pane lievitato, arricchiti dalle fragoline di bosco e da sottili sfumature speziate e minerali. Vino molto raffinato per palati attenti, sfoggia una sottile e ricca carbonica, una vivace acidità, un sorso elegantemente sapido e amarognolo che ci tiene in ostaggio fino all’ultimo calice. Pregevole.

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. 65luna ha detto:

    Interessante, adoro questa tipologia. Grazie e buon we,65Luna

    1. Vite di Vino ha detto:

      Buon we, cara Luna!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...