Pheasant’s Tears – Tsolikauri 2012

Tsolikauri (100%) – 12% Il Tsolikauri (o Tsolikouri), durante la dominazione sovietica della Georgia era considerato uno dei vitigni di maggiore qualità, e il vino prodotto era uno dei preferiti di Stalin. Il Tsolikauri è la varietà più diffusa della regione di Imereti, nella parte occidentale del Paese, e l’interpretazione che ci regalano Gela Patalishvili e…

Our Wine – Rkatsiteli “Grand Cru Akhoebi” 2011

 Rkatsiteli (90%), Mtsvane (6%), Khikhvi (4%) – 12,7% Grazie Soliko, per il tramonto del sole direttamente nei nostri calici, per il bouquet candido e candito, per il gusto anticonvenzionale che si perde nella notte dei tempi. Ed è “azzeccato” il nome Our Wine, un punto d’incontro, dove il vostro vino diventa nostro, mio; dove “saltano”…

Iago’s Wine – Chinuri 2012

Chinuri (100%) – 14% Quel “With Skin Contact” è incompleto, secondo me doveva essere scritto “With Sensual Skin Contact”, perché un risultato del genere non si raggiunge senza passione. Dal primo produttore certificato biodinamico della Georgia, Iago Bitarishvili, proviamo il suo Chinuri, vino che prende il nome dall’omonimo vitigno autoctono a maturazione tardiva. Dopo la…

Pheasant’s Tears – Kisi 2011

Kisi (100%) – 12,5% Kisi è una rara varietà a bacca bianca autoctona della regione georgiana di Kakheti. Con questa varietà si producono vini complessi e particolari, come il nostro vino di oggi. Fermentato e maturato in anfore di terracotta (qvevri), si presenta limpido e luminoso, con un colore ambrato suggestivo. Al naso un bouquet…

Our Wine – Rkatsiteli-Grand Cru Tsarapi 2011

Rkatsiteli (100%) – 13,8% Ogni tanto sento il bisogno di riconciliarmi con il cosmo, con questa terra che mi ospita, con il mio “Io” più profondo e ancestrale; e allora decido di attingere dalla “Fonte Madre”, la fonte delle fonti, il Vigneto Georgiano. I vini georgiani, puri e schietti, ora, come vari milleni fa, vengono…

Pheasant’s Tears – Mtsvane 2011

Mtsvane (100%) – 12,5% Vino Georgiano, fermentato e maturato in anfore (Qvevri). Colore quasi arancione, mineralità, spezie, frutta(albicocca). Vino tannico e albicocca anche al palato. Il tutto un po’ “rude”, “terroso” ma decisamente piacevole. Chiusi gli occhi, prima un sorso, poi un altro..e piano piano comincio a visualizzare i contadini intorno a un tavolo che…