Tenuta Macchiarola – Belle Vignole 2014

Fiano (100%) – 12%

L’Elixir di china per eccellenza. La polvere della Contessa si adagia sul fondo dell’ultimo calice, in macerazione, insieme a una serie di droghe vegetali (fiori, erbe selvatiche, rosmarino, salvia), frutta bianca acerba, sabbia finissima miracolosa e lacrime di resina che compongono una complessa miscela amarognola, digestiva e salutare. Stuzzica l’olfatto, punge il palato, entra ed esce dall’erboristeria naturale varie volte, fino al nostro totale innamoramento. Originale e buonissimo.

Cantina Giardino – Gaia 2009

Fiano (100%) – 12%

Prendetevi il tempo di ascoltare il ritmo dell’amore, le più pure armonie provenienti dalle profondità interiori della vita; udite la sua voce, siate gli antichi custodi del sogno.
Dai fiori d’arancio agli agrumi canditi, dalle pesche mature alla frutta secca, dalle spezie dolci alla macchia mediterranea, e dai sentori minerali fino a quelli affumicati. Gaia, fresca e densa di gioia, una gioia perenne.
Questo è il tempo di celebrarla, il tempo in cui ognuno potrà sentire il ritmo dell’amore che sempre scorre attraverso la vita.
Così essi cantarono con voci pure ed autentiche, di storie vecchie e nuove che da sempre costellano il tempo.
Risvegliatevi cuori!

Casebianche – La Matta 2013

Fiano (100%) – 11,5%

Bongustaia La Matta; non si fa mancare un po’ di mosto del vino di partenza e, con i primi caldi, comincia a rifermentare, tutta pimpante e felice tra i suoi lieviti. Solare e vivace, sprigiona spensieratezza e allegria con i suoi sentori di agrumi citrini, le erbe, il gelsomino, la crosta di pane e l’incenso; con la sua spinta fresca, la sapidità e la schiettezza. Trascina, disseta e appaga.

Luigi Maffini – Kratos 2013

Fiano -del Cilento- (100%) – 13%

Nella mitologia greca Kratos rappresentava il potere, nudo e crudo. Esiodo, nella sua Teogonia, ci informa che era fratello di Via (Violenza), Zilos (Zelo) e Niki (Vittoria). In una versione diversa ci appare come figlio di Zeus e di una mortale, e ancora come uno dei Titani, quello che incatena Prometeo alla roccia; ed è inevitabile l’accostamento all’altro Fiano di Luigi Maffini, il Pietraincatenata. Il “giustiziere” del Pietraincatenata è vivace e immediato, giovane e intenso, come il suo colore giallo carico con riflessi verdolini. La pulizia dei profumi, supportata anche dal solo passaggio in acciaio, è netta, scandita. Gli agrumi (arancia, bergamotto), la pesca, la pietra focaia, ma soprattutto le erbe aromatiche (salvia, timo), compongono un bouquet fresco e aromatico, figlio dello straordinario territorio cilentano. Teso e minerale in bocca, dal corpo medio e dall’alcol integrato, rimane tonico fino alla fine e lascia un retrogusto leggermente amarognolo di erbe mediterranee.

Cantina Giardino – Sophia 2013

Fiano (100%) – 12,5%

Vino Cronotopo; largo, lungo e profondo, viaggia nel tempo e tracima dall’orlo dell’anfora aggiungendo la quarta dimensione e superando la visione classica delle tre dimensioni dello spazio. Viene da tempi lontani e si rende attuale, futuribile. Precede e/o supera gusti modaioli, porta in sé-con sé il gusto spaziotemporale, grezzo, fine, astratto, emozionale. Sa di agrumi e di fiori ma principalmente del profumo della Terra Madre. Teso e minerale in bocca, salino e intenso, di una freschezza lunga milioni di giovani vite, va avanti per la sua strada senza girarsi a vedere chi lo segue. L’anima del vino in viaggio.