Su e giù per le gobbe del Collio, parte terza: Kabaj*Jean-Michel Morel

il

Jerry Mulligan (Jean Kelly) è il protagonista del film “Un Americano a Parigi”, invece Jean-Michel Morel è il protagonista di “Un Parigino nel Brda”. In entrambi i casi è l’amore a trionfare e Katja Kabaj, come un’altra Lise Bouvier (Leslie Caron), diventa la sua musa. Jean-Michel nasce a Parigi e lavora per molto tempo come cantiniere ed enologo, lavoro che lo porterà in Italia, nel Friuli, e gli permetterà di conoscere Katja. Dal ’93 alla guida della Cantina Kabaj, a Šlovrenc, nel Collio Sloveno, pratica la viticoltura sostenibile e rimane affascinato dalle vinificazioni in qvevri; infatti, decide di andare in Georgia per studiare ed imparare quest’arte. Attualmente, parte delle uve (Malvasia, Friulano, Ribolla Gialla) sono destinate a fermentare e macerare in anfore georgiane interrate nella propria cantina.

Rebula (Ribolla Gialla), Ravan (Friulano), Beli Pinot (Pinot Bianco), Sivi Pinot (Pinot Grigio), Sauvignon, Corpus (Ribolla Gialla e Friulano, viti di 80 anni), Merlot, Cuvée Morel (Merlot, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Petit Verdot) e Pinot Noir i vini in produzione più un stratosferico “Amfora” fatto con uve Ribolla Gialla, Malvasia e Friulano. Ho provato un buonissimo 2006 e un emozionante 2007. Le uve, sane e mature, fermentano sui propri lieviti e macerano in qvevri per dieci mesi, per poi maturare in grandi botti di rovere per un ulteriore anno. Serviranno ancora 7 anni di riposo in bottiglia prima che il vino arrivi nei nostri calici. Morel usa lunghe macerazioni e produce vini strutturati e complessi, di carattere e di altissima qualità. Non è facile trovare i vini di Jean-Michel perché quasi tutta la produzione viene esportata negli Stati Uniti, in Cina, negli Emirati Arabi e in Giappone.

 

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. Walter ha detto:

    Non conosco i vini Kabaj. E mi intrigano già! Mi piacciono molto gli Orange e gli anforati, quelli buoni s intende. Porre sapere su che prezzo girano i vini presso la stessa cantina? Walter

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...