L’acino – Guarnaccia 2015

il

Guarnaccia Bianca (100%) – 13,5%

Figlia di un Dio minore, la Guarnaccia Bianca si guadagna il rispetto e l’ammirazione dei fedeli con questo piccolo miracolo. Si erge solitaria e pura in rarissime occasioni e mostra le sue virtù, come il metallo, dote di San Marco Argentano (l’antica Argentanum), dove si estraeva l’argento per coniare le antiche monete sibaritiche o i fiori policromi selvatici, la terra rossa e i sassi bagnati dei corsi d’acqua del Pollino. E non finisce qui; stupisce l’aroma delicato delle albicocche e ancor di più quello della papaya fermentata, dello zucchero imbrunito e delle spezie piccanti. Stupisce l’acidità spinta e il tannino appagante, il sorso salato e piccante, ma più di qualsiasi altra cosa stupisce l’equilibrio, la bontà e la persistenza di questo nettare. Raro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...