Radikon – Slatnik 2011

il

Chardonnay, Friulano – 13,5%

Il futuro dell’azienda è garantito, lo dice questo Slatnik. Questo vino non è figlio di Stanko ma figlio del figlio di Stanko, Saša. Sono un grande estimatore dei vini di Radikon, ma finora avevo assaggiato solo quelli di Stanko, ora è arrivato il momento di provare quelli di Saša (laureato in enologia e viticoltura), che rappresenta la continuità dell’azienda, dando, nello stesso momento, la sua impronta personale. Il vino si presenta con un bel colore ramato e ricco di particelle in sospensione, vista la mancata filtrazione. Al naso si apre su note di frutta gialla matura, pesche e albicocche, burro e una mineralità marina. Giocoso e persistente. Al palato una marcata sapidità viene equilibrata da buona freschezza e giusto alcol. Una leggera tannicità lo rende beverino, e il sorso, secco e “pulito”, fruttato e minerale, ha una durata lunga e un’eleganza “spettinata”, in jeans e maglietta piuttosto che in frack.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.